La rete globale del popolo hazara Milano-Italia: Un giovane atleta Hazara residente in Italia, Bashir Alizadeh, ha partecipato alla Finalissima del Campionato Italiano Dilettanti Classe C nella specialità Kick Boxing e ha vinto nella sua categoria (Pesi massimi leggeri fino a 86 kg).


Le gare si sono svolte a Milano (Italia) ed è stato un atleta Hazara a essere insignito della cintura di campione. Quale grande onore per il popolo Hazara!
Bashir Alizadeh, che vive in Italia da più di 5 anni, aveva già partecipato a competizioni e vinto medaglie, ma questa volta si è potuto fregiare del titolo di Campione Italiano, un grande successo per un rifugiato.

Bashir, che per diversi anni ha svolto la professione di allenatore di Kick Boxing in Iran, come molti suoi connazionali ha dovuto scegliere l’Europa per motivi di sicurezza e per sfuggire al razzismo di cui l’etnia Hazara è vittima in Afghanistan. In Europa, nonostante tutte le difficoltà incontrate nella sua vita, non ha mai smesso di allenarsi e dedicarsi alla sua passione sportiva.

Questo premio si va ad aggiungere a tutti quei premi vinti da illustri atleti Hazara che hanno portato e portano lustro e onore all’Afghanistan.

Mentre in diverse zone dell’Afghanistan, in particolare nel sud-est, la maggior parte dei giovani si droga, i giovani pacifici Hazara scelgono di dedicarsi allo sport e alle arti, perché desiderano contribuire a dare al mondo un’immagine diversa del loro paese.

Si possono citare a tal proposito: Rohullah Nikpai, atleta di Taekwondo, che ha vinto, per la prima volta nella storia dell’Afghanistan, una medaglia alle Olimpiadi di Pechino del 2008; Hamid Rahimi, vincitore del campionato tedesco di Boxe; Hassan Ahmadi, medaglia d’oro di Kick Boxing nel campionato norvegese; Jamshid Nazari, medaglia d’oro in Danimarca. A questi atleti prestigiosi ora si aggiunge Bashir Alizadeh, campione italiano di Kick Boxing nella sua categoria.

Questi sportivi sono motivo di orgoglio per il popolo Hazara e sono gli ambasciatori dell’Afghanistan all’estero, dimostrando che nel nostro paese non esiste solo la guerra.

Condividi questo articolo

Leave A Reply