Un Appello di Basir Ahang

Sfortunatamente il governo australiano ha deciso di deportare in Afghanistan Ismail Mirzajan, richiedente asilo di etnia hazara che dal febbraio del 2010 si trova in Australia.

Ismail Mirzajan era fuggito dall’Afghanistan ancora adolescente, nel 2001, in seguito all’uccisione di suo padre da parte dei talebani, le sue precenti richieste d’asilo in Inghilterra e in Irlanda era state rifiutate.

Ora Mirzajan si trova nel centro di detenzione per immigrati di Villawood. Mirajan avrebbe già dovuto essere deportato sabato scorso, ma a seguito delle numerose proteste che si sono sollevate, l’Alta Corte Australiana ha deciso di rimandare la deportazione fra tre settimane.

Come è ben noto, la situazione in Afghanistan è tuttora molto pericolosa, soprattutto per le persone appartenenti all’etnia hazara.

In un’intervista Mirzajan ha espresso la sua preoccupazione affermando: “se mi deporteranno a Kabul verrò ucciso, non ho nessuno lì che mi protegga, non ho amici e non ho una famiglia, come potrei vivere lì?”.

Come membro della popolazione hazara chiedo cortesemente al governo australiano di rivedere il caso di Ismail Mirzajan affinché la sua vita non venga messa a repentaglio a causa di una scelta sbagliata. Ringrazio infine gli avvocati, le organizzazioni per i diritti umani, il partito verde e i singoli cittadini australiani che hanno prestato la loro attenzione e la loro voce a difesa del caso di Ismail Mirzajan.

Condividi questo articolo

Leave A Reply